PENNABILLI: I LUOGHI DELL' ANIMA

” L’Infanzia del mondo” è un’ escursione naturalistica che da Pennabilli conduce fino al Canaiolo, confluenza di due torrenti e luogo caro al Maestro Tonino Guerra che lo descriveva come il luogo in cui si tocca con le mani l’infanzia del Mondo. Lungo il percorso si attraversano aree boschive e praterie, fino a giungere al punto di confluenza, in cui i torrenti danno vita a una serie di cascatelle in cui, tempo permettendo, è possibile anche fare il bagno.

Il percorso si snoda all’interno del territorio del Parco Naturale del Sasso Simone e Simoncello, ha una durata di circa tre ore e un dislivello di 150 m. Non presenta particolari difficoltà ed è adatto a ragazzi a partire da 8 anni.

LE ATTIVITÀ

I luoghi dell’ anima e il Roccione di Pennabilli: a passeggio per Pennabilli alla scoperta del museo diffuso per conoscere il pensiero e le opere ideate dal Maestro. Qui si potranno visitare:

Qui si potranno trovare specie di alberi da frutto ormai perdute, il gelso della pace messo a dimora dal Dalai Lama, la Meridiana Orizzontale dove i ragazzi potranno diventare parte integrante dell’antico orologio solare, l’antico lavatoio dove si potranno leggere “le parole dei mesi” e molto altro ancora…

Nel centro storico di Pennabilli troviamo 7 meridiane che riproducono celebri opere pittoriche e che mostrano il modo in cui il tempo è stato calcolato nel corso dei secoli.

Il più sguarnito e poetico museo del mondo, allestito all’interno della chiesetta dei caduti, ospita un solo quadro del pittore Luigi Poiaghi ed è ispirato alla poesia di Tonino Guerra “L’angelo coi baffi”.

Un giardino che ospita sette sculture in pietra descritte da Tonino Guerra come dei muti ascoltatori in attesa di ascoltare “le tue parole belle o le tue parole brutte”.

Un balcone d’autore da cui poter ammirare tutta la Valmarecchia, la sua singolare morfologia e i suoi castelli e luogo che ospita la campana di Lhasa, simbolo dell’antico legame tra Pennabilli e il Tibet.

Un museo ricco di opere pittoriche, scultoree e ceramiche ideate e realizzate da Tonino Guerra in cui si può approfondire l’opera e il pensiero del maestro. Un luogo in cui più che in ogni altra parte si può sentire in maniera forte “la presenza” del poeta.

Oltre a ciò sarà possibile visitare:

MUSEO DEL CALCOLO MATEUREKA:

Un museo in cui è custodita la memoria delle invenzioni e delle idee che hanno costruito la storia del calcolo e della matematica. Numerosi sono gli oggetti originali che illustrano la storia del calcolo sin dalle remote origini e nelle diverse popolazioni. All’interno del museo è possibile sperimentare giocando i concetti e le idee della matematica.

MUSEO NATURALISTICO PARCO SASSO SIMONE E SIMONCELLO:

Qui sarà possibile osservare 5 diorami all’interno dei quali sono stati ricreati i vari ambienti del territorio del parco quali il bosco, il prato il fiume e il torrente e le varie specie animali che li abitano. Sarà possibile inoltre ammirare vari nidi e uova di uccelli e un plastico che riproduce fedelmente “la città del sole” che si ergeva sul Sasso di Simone (1566 – 1708).

STUDENTI ESPLORANO VIAGGIA CON:

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE…

VICENZA: ANNO DOMINI 1519

VIAGGIO IN UMBRIA

VERONA: LA VERONA RACCONTATA

VERONA: IL CODICE VERONESE

IL CIRCOLO DEGLI ESPLORATORI

  •   Via dei Servi, 25 – 52037 Sansepolcro (AR)

  •    Tel: 0575.759738  /  0575.750000

  •    Fax: 0575 / 1460364

  •    scuole@circoloesploratori.it

SIAMO SOCI DI:

© Copyright 2017 STUDENTI ESPLORANO / P.IVA 01653940518