IL PARCO REGIONALE DEL DELTA DEL PO

Il Delta del Po è una terra stupenda, ancora in buona parte sconosciuta, da percorrere lentamente, scoprendo la dolcezza del paesaggio, l’accoglienza calda e ruvida dei casoni, l’emozione dei ponti di barche, il mistero dei folti canneti, le attività nelle valli, fino al fascino della foce dai lembi di sabbia finissima in continuità con il mare dove sono sorti insediamenti umani dalla storia millenaria. È un lembo di terra creato sia dalla sedimentazione del fiume che dall’opera dell’uomo che nei secoli ne ha regimentato le acque e bonificato i terreni. Nell’area del Delta, natura, storia, tradizione, cultura ed arte si intrecciano, offrendo al visitatore un paesaggio inedito e sorprendente.

LE ATTIVITÀ

Nelle basiliche e nei battisteri di Ravenna, si conserva il più ricco patrimonio di mosaici risalente al V e al VI secolo. La città offre anche testimonianze di epoche più recenti: dall’archeologia della Domus dei Tappeti di Pietra (con supplemento) al vasto porto romano di Classe oltreché custodire le spoglie di Dante. A completamento della visita i ragazzi possono partecipare ad un Laboratorio di mosaico (durata 1 h e 30 min, attività con supplemento) per conoscere tecniche, materiali e strumenti utilizzati. Il manufatto rimarrà ai ragazzi.

Visita dell’abbazia benedettina che ha ospitato nel Medio Evo un centro di spiritualità e cultura tra i più importanti. Da Pomposa partiamo alla scoperta del territorio circostante con una prima tappa al Castello di Mesola , antica residenza degli Estensi, oggi sede del Centro di Educazione Ambientale e del Museo del Cervo. Segue una passeggiata nella Riserva naturale del Gran Bosco della Mesola, che rappresenta uno degli ultimi e meglio conservati residui di bosco di pianura, che ancora oggi annovera la presenza del cervo “delle dune”, unica popolazione autoctona discendente dal cervo europeo.

Passeggiata per il centro storico di Comacchio, cittadina costruita su 13 isole collegate da ponti, che si colloca all’interno del Parco del Delta del Po. La visita incontrerà ponti monumentali, canali e imponenti palazzi come: i Treponti, il ponte degli Sbirri, l’Antico Ospedale, la Torre dell’Orologio, la Loggia del Grano e la Cattedrale. Da una delle 143 arcate che compongono il Porticato dei Cappuccini, sarà possibile accedere al Museo della Manifattura dei Marinati per comprendere la storia dell’economia del luogo legata alla produzione delle anguille.

A spasso per la città, per conoscere le bellezze della capitale degli Estensi, come le verdi mura, il Castello Estense, la città medievale con la cattedrale e quella rinascimentale con il Palazzo dei Diamanti.
Un’escursione in bicicletta permette al gruppo di percorrere il circuito alberato delle mura fortificate intorno alla città per ammirarla da un più ampio punto di vista… divertendosi!

All’estremità meridionale del Parco del Delta del Po si trova la cittadina di Cervia, in passato chiamata Ficocle. Visita della città, il cui centro storico è caratterizzato dal suggestivo borgo dei salinari, dalla Torre di San Michele, punto di controllo per il trasporto del sale nelle burchielle (barche in metallo a fondo piatto) lungo il porto canale, e dagli antichi Magazzini del Sale, recentemente restaurati e sede del Museo del Sale.
La visita alla città e al Museo può essere abbinata ad una escursione nelle saline, scegliendo uno tra i seguenti percorsi:
-Percorso naturalistico: a piedi o in barca
-Percorso produttivo: in barca
-Percorso storico: a piedi e in bicicletta

Sempre a Cervia, si trova questo Centro di educazione Ambientale che ha la sua principale attrazione nella serra di 500 mq che ogni giorno è il palcoscenico del volo di centinaia di colorate farfalle tropicali. Alla serra si affianca la Casa degli Insetti, area ludico-didattica interamente dedicata a questi piccoli amici che vivono in ambienti di terra, acqua e aria.
Completa l’offerta un percorso botanico con piante tipiche della millenaria pineta di Cervia.
Visite guidate del centro e laboratori didattici,entrambi impostati secondo percorsi adatti all’età dei ragazzi.

STUDENTI ESPLORANO VIAGGIA CON:

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE…

VICENZA: ANNO DOMINI 1519

VIAGGIO IN UMBRIA

VERONA: LA VERONA RACCONTATA

VERONA: IL CODICE VERONESE

IL CIRCOLO DEGLI ESPLORATORI

  •   Via dei Servi, 25 – 52037 Sansepolcro (AR)

  •    Tel: 0575.759738  /  0575.750000

  •    Fax: 0575 / 1460364

  •    scuole@circoloesploratori.it

SIAMO SOCI DI:

© Copyright 2017 STUDENTI ESPLORANO / P.IVA 01653940518