CARO DIARIO... QUANTI RICORDI

Qui di seguito vi proponiamo una serie di attività e percorsi rivolti a stimolare i ragazzi a non dimenticare, a ricordare e a scrivere di sé. “La vita è memoria. Non si comincia con l’apprendere, ma con il ricordare ciò che è già scritto nel nostro libro e che abbiamo dimenticato”. Le esperienze potranno essere svolte singolarmente o abbinandole, sì da costruire un percorso di due o più giorni, tra Anghiari, la Città dell’Autobiografia e Pieve Santo Stefano, la Città dei Diari.

L’ARCHIVIO E IL PICCOLO MUSEO DEL DIARIO

Visita all’Archivio Diaristico Nazionale

Dal 1984 l’Archivio raccoglie e conserva memoria. La visita permette di scoprire quali sono le attività quotidianamente svolte per garantire la raccolta, la conservazione, la messa a disposizione e la valorizzazione dei materiali conservati.

 

Visita al piccolo Museo del diario

Il Piccolo Museo del Diario è nato da un’idea di Saverio Tutino per raccontare l’Archivio in maniera innovativa e coinvolgente . Visitarlo significa aprire idealmente tutti gli scaffali dell’Archivio, scartabellare i faldoni, aprirne le lettere, sfogliare una delle oltre settemila storie in esso conservate.

I LABORATORI AL PICCOLO MUSEO DEL DIARIO

IMMAGIDIARIO (dalla III elementare alla III media)

Elaborazione di un diario di un personaggio di fantasia che diverrà la scenografi a per una piccola animazione teatrale. Si può scegliere fra 4 tracce guida: un esploratore, un inventore, un primo uomo, un capo.

DIARIO IN COSTRUZIONE (dalla III elementare alla I media)

Costruzione di un diario a fisarmonica diviso in sezioni come “date importanti ”, “progetti futuri”… per contestualizzare la propria storia personale nella “Storia” con la S maiuscola e per comprendere il valore del diario come testimonianza storica
e come bene culturale.

APRO LA PORTA DEI MIEI PENSIERI (dalla V elementare alla III media)

Attività di scrittura automatica, una tecnica molto utilizzata in ambito teatrale e drammaturgico e molto interessante poiché porta a galla pensieri liberi da filtri inibitori, particolarmente carichi di energia creativa.

DIMMI COME SCRIVI E TI DIRÒ CHI SEI (dalla I superiore)

Il laboratorio ha come oggetto di studio il gesto grafico che sia grafia o disegno. Dall’analisi grafologica di una pagina di un diario dell’Archivio, si giunge alla determinazione dei tratti distintivi della personalità dell’autore. (Si specifica che non verrà analizzata la calligrafia dei presenti)

IO DIARIO, TU DIARI…. (dalla IV elementare)

Nell’era delle chat di gruppo proponiamo ai ragazzi un’esperienza unica come la scrittura di un diario collettivo. Durante il laboratorio verranno date agli insegnanti le indicazioni per proseguire il diario a scuola.

A SPASSO NELLA PAGINA (dalla V elementare)

I ragazzi saranno guidati ad intervenire su una pagina di diario dell’archivio addizioni, sottrazioni , modifiche, ispirate a Isgrò, Duchamp e Marquez.
L’attività si configura come un gioco per riflettere sull’importanza della comunicazione, del valore simbolico delle parole e del linguaggio come codice.

PASSEGGIATE NELLA MEMORIA

PIETRE D’INCIAMPO (dalla II elementare in sù)

Si tratta di una facile passeggiata all’interno del paese di Pieve Santo Stefano, durante la quale i ragazzi faranno conoscenza di alcuni personaggi tramandati tramite i diari. La tematica che più li accumuna è la ricerca dell’identità di ognuno, custodita in primis nei loro nomi.

In seguito alla lettura, gli studenti saranno stimolati a riflettere sull’origine del proprio nome e a scrivere una “prima memoria autobiografica”. Il laboratorio ha l’obiettivo di far ragionare sull’importanza dell’identità e di far sviluppare la creatività e la capacità di scrittura. La modalità della passeggiata e la tipologia degli estratti diaristici saranno ovviamente adeguati all’età degli studenti.

 

 

REPORTER DI GUERRA (per le scuole medie e superiori)

Passeggiata con laboratorio di circa 1 ora rivolto ai ragazzi più grandi con l’obiettivo di far comprendere l’importanza delle fonti storiche per poterle analizzare ed interpretare. Divisi in piccoli gruppetti di lavoro, i ragazzi riceveranno delle buste contenenti stralci di diari legati ad argomenti di guerra. Dopo aver letto ed analizzato le testimonianze, essi dovranno trasformarsi in abili reporter di guerra per realizzare un “servizio giornalistico” che metta in luce le conoscenze acquisite dalla lettura delle fonti.

L’attività Reporter di guerra può essere adeguata alle esigenze di studio delle classi, modulandola sulla Prima Guerra Mondiale ( La penna e la baionetta), o sulla seconda (Radio Londra).

LIBERA UNIVERSITÀ DELL’AUTOBIOGRAFIA (LUA)

A pochi chilometri da Pieve Santo Stefano, città del diario, c’è una realtà altrettanto importante e conosciuta in ambito autobiografico: ad Anghiari (AR) infatti c’è la sede della Libera Università dell’Autobiografia e quindi della scuola di scrittura autobiografica e biografica. Fin dalla sua nascita la LUA ha promosso percorsi per la scuola con esperti cresciuti all’interno della scuola, con obiettivi didattici e formativi trasversali alle varie discipline e adattabili a tutte le età.

ATTIVITÀ alla LUA

OGGI SCRIVO DI ME
La metodologia utilizzata è di tipo esperienziale perché ogni soggetto possa esprimere e apprendere dalla propria storia e dai propri ricordi. Alcune proposte quali LA SPIRALE DELLA VITA e LA MEMORIA DEI SENSI stimolano i ricordi, anche quelli ritenuti insignificanti o quasi dimenticati, ad emergere per essere raccontati e rielaborati attraverso la scrittura autobiografica. Un laboratorio intimista, diverso dai soliti, indirizzato a comprendere il valore dell’autobiografia non solo come genere letterario, ma come esperienza personale, assaporando il piacere di scriversi e raccontarsi.

Durata: 2h

Destinatari: dalla III elementare in poi

 

OSSERVARE QUELLO CHE C’È FUORI PER SCOPRIRE  QUELLO CHE C’È DENTRO 

Camminare per le strade dell’antico borgo di Anghiari, che ad ogni angolo offre bellissimi scorci, ambientazioni fantastiche e luoghi nascosti, dotati di una penna e un taccuino e accompagnati da un esperto che stimola i ragazzi con argomenti giusti e pause. In questo piccolo centro chiuso al traffico e ai rumori della città, i ragazzi saranno stimolati a scrivere i loro ricordi, le sensazioni e perché no? le loro aspirazioni!

Durata: 1:30h circa

Destinatari: dalla III elementare in poi

 

ECONARRAZIONE: RITORNO ALLA NATURA

Nel percorrere un ambiente, nell’esplorarlo, si risvegliano in noi i ricordi, tracce, sensazioni, paure e quando l’ ambiente è quello naturale succede qualcosa in più. Proponiamo passeggiate intervallate da scrittura, lettura, riflessioni e racconti, lungo percorsi paesaggistici e naturalistici di rilievo per offrire ai ragazzi la natura come non l’hanno mai vista

 LIBRI FATTI A MANO

libri da abitare

Avete mai pensato a scrivere un libro? Forse a scriverlo si, ma non di certo a costruirlo! In questo divertente laboratorio i ragazzi realizzeranno il proprio libro manufatto e sperimenteranno sistemi di rilegatura, tecniche di illustrazione e scrittura creativa. Il laboratorio e le tecniche utilizzate sono calibrate sull’età dei partecipanti e può essere aggiunto ad altre attività o svolto come attività singola.

Durata: 1h e 30′
Destinatari: dalla III elementare in poi
Luogo di svolgimento: Anghiari, Sansepolcro

STUDENTI ESPLORANO VIAGGIA CON:

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE…

VICENZA: ANNO DOMINI 1519

VIAGGIO IN UMBRIA

VERONA: LA VERONA RACCONTATA

VERONA: IL CODICE VERONESE

IL CIRCOLO DEGLI ESPLORATORI

  •   Via dei Servi, 25 – 52037 Sansepolcro (AR)

  •    Tel: 0575.759738  /  0575.750000

  •    Fax: 0575 / 1460364

  •    scuole@circoloesploratori.it

SIAMO SOCI DI:

© Copyright 2017 STUDENTI ESPLORANO / P.IVA 01653940518