IL CANALE MAESTRO DELLA CHIANA

Tour in bici di due giorni lungo la ciclabile da Arezzo a Chiusi

 

Il viaggio d’istruzione sostenibile lungo il Sentiero della Bonifica www.sentierodellabonifica.it
In bici da Arezzo a Chiusi o viceversa: nella Toscana della natura e dell’uomo
Il sentiero ciclopedonale lungo il Canale Maestro della Chiana, che collega Arezzo con Chiusi, è un viaggio nel tempo e negli elementi: si pedala nel cuore della civiltà etrusca e nel segno delle acque, in un territorio disegnato dalle forze della natura e dalle mani dell’uomo.
Viaggiare lentamente lungo il Canale Maestro della Chiana in terra di Siena e d’Arezzo vuol dire scoprire la natura di una terra che l’ingegno umano ha sottratto all’acqua. E non solo. Nella grande valle affondano le radici magiche della civiltà etrusca. La Val di Chiana è una terra in movimento e l’opera secolare di risanamento è il simbolo di una continua trasformazione.

LE ATTIVITÀ

Il Canale Maestro della Chiana rappresenta un’opera di ingegneria idraulica che ancora oggi svolge una importante funzione sul territorio. L’opera di bonifica ha visto coinvolti ingegneri, matematici, idraulici, cartografi, agronomi e architetti: da Leonardo da Vinci all’aretino Vittorio Fossombroni che si sono adoperati per rimediare al progressivo impaludamento della zona protrattosi per ben cinque secoli. Oggi, l’antica strada utilizzata per la manutenzione del canale e delle chiuse, costituisce un tracciato naturale privo di dislivelli e particolarmente adatto ad una scoperta lenta e in totale sicurezza, poiché è completamente chiuso al traffico.

Lunghezza totale della pista ciclabile: 62 km da percorrere in 2 giorni
Dislivello: 20 m circa
Tipo di strada: sterrata
Livello di difficoltà: facile
Attrezzatura necessaria: bici e caschi forniti dall’organizzazione.
Quella che vi proponiamo è una DUE GIORNI DI PEDALATE con un pernottamento a metà strada.È possibile partire sia da Arezzo che da Chiusi raggiungendo entrambe le località con il treno o un mezzo pubblico, evitando il noleggio del pullman.
Noi forniamo le biciclette e i caschi, voi dovrete mettere l’entusiasmo di andare alla scoperta di un territorio vario e ricco di sorprese.

Arrivo del gruppo ad Arezzo in treno e transfer all’imbocco del sentiero. Consegna dei caschi e delle bici. Percorrerete circa la metà del sentiero da Arezzo verso Chiusi: proprio all’inizio del sentiero trovate una delle opere costruite per la bonifica, la Chiusa dei Monaci, costruita intorno al 1150 per regolare il deflusso delle acque della palude verso il fiume Arno. Lungo il percorso, tra case leopoldine e antichi poderi ancora intatti, a seconda delle stagioni, si possono osservare le coltivazioni di dolcissime pere, mele e pesche che qui trovano un clima ideale. Arrivo alla sistemazione, cena e pernottamento.

Partenza alla volta di Chiusi, importante città etrusca, dopo la prima colazione. Proseguimento del percorso con una breve sosta per ammirare le Torri di Beccati Questo e Beccati Quello, poste in mezzo alla campagna che dal lago di Chiusi porta al lago Trasimeno: le torri non avevano funzione nè difensiva nè di avvistamento, ma servivano come postazione di gabella tra Siena e Perugia. In prossimità di Chiusi si entra nella zona dei laghi, aree umide di grande interesse paesaggistico e naturalistico. Possibilità di visita dell’avifauna locale dai punti di avvistamento. La pedalata prosegue con vicina l’area etrusca di Chiusi con la visita alle tombe etrusche. Raggiungiamo la Stazione ferroviaria per il rientro in treno. La riconsegna delle bici è alla stazione di Chiusi.
Il punto di partenza può essere invertito.

STUDENTI ESPLORANO VIAGGIA CON:

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE…

VICENZA: ANNO DOMINI 1519

VIAGGIO IN UMBRIA

VERONA: LA VERONA RACCONTATA

VERONA: IL CODICE VERONESE

IL CIRCOLO DEGLI ESPLORATORI

  •   Via dei Servi, 25 – 52037 Sansepolcro (AR)

  •    Tel: 0575.759738  /  0575.750000

  •    Fax: 0575 / 1460364

  •    scuole@circoloesploratori.it

SIAMO SOCI DI:

© Copyright 2017 STUDENTI ESPLORANO / P.IVA 01653940518