LUCCA E LE APUANE

Non sono frequenti in Italia e in Europa i luoghi che possono vantare, come le Alpi Apuane, un patrimonio naturale così straordinariamente ricco di paesaggi, di ambienti e di emergenze naturalistiche. Non sono soltanto la flora e la fauna, ma pure le rocce, i minerali, i fossili, le strutture tettoniche, le forme superficiali e profonde della Terra, a fornire elementi inconsueti,vari e diffusi di valore ambientale. Queste montagne devono buona parte della loro notorietà alla bellezza dei propri marmi, ai profondi abissi e alle grandi cavità del sottosuolo carsico.

LE ATTIVITÀ

Arrivo e visita guidata di Lucca, bella e vivace cittadina, chiusa nella sua caratteristica cerchia bastionata che fa da cornice a un patrimonio artistico tra i più importanti della Toscana:la Piazza e la Chiesa di San Michele, la Chiesa di San Martino, l’anfiteatro romano, gli esterni della casa natale di Giacomo Puccini.

Visita gli hangar che ospitano i carri allegorici. All’interno inoltre è stato realizzato un museo che racconta attraverso documenti originali, bozzetti, manifesti e modellini, la gloriosa storia del Carnevale di Viareggio. Possibilità di cimentarsi in un laboratorio didattico dove gli studenti avranno la possibilità di praticare le più elementari tecniche di manipolazione della carta a calco (durata 2h½).

Una visita guidata di circa 90 minuti più la caccia al tesoro che dura ancora 90 minuti. Il Gruppo viene diviso in due o più squadre e ciascuna squadra dovrà rispondere ad una serie di circa 15 domande. Ciascuna squadra dovrà avere con sè una macchina fotografica digitale per fotografare gli indizi.L’itinerario si snoda tra Piazza dei Cavalieri, con la Torre della Muda e il Palazzo dell’Orologio, il Duomo, la Chiesa di S.Stefano progettata dal Vasari, la Torre Pendente nel meraviglioso Campo dei Miracoli e il Battistero (ingressi a pagamento).

Visita agli scavi archeologici di Roselle, una delle città etrusco-romane meglio conservate della Toscana che faceva parte della dodecapoli etrusca. Oggi offre l’occasione di conoscere la vita quotidiana di questo popolo, ripercorrendo strade tra case e antiche mura, il foro ed importanti edifici.

Arrivo a Carrara per visitare le cave di marmo, dove i ragazzi potranno osservare i moderni macchinari usati oggigiorno per l’escavazione, ma soprattutto rivivere la storia del marmo bianco più famoso del mondo (visita guidata di Carrara su richiesta).
Possibile escursione trekking guidata ad anello che dal paese di Colonnata arriva alla Cima d’Uomo da dove si ammirano le vette impervie delle Apuane.

Il complesso carsico del Monte Corchia costituisce il più grande sistema carsico attualmente conosciuto in Italia. La progressione nella grotta è resa possibile da un percorso attrezzato e illuminato che permette di addentrarsi nelle meraviglie di questo mondo: nel fascino della “Foresta Pietrificata” o tra le forme magiche della “Galleria delle stalattiti”
Visita alle Miniere dell’argento vivo: le più antiche dell’alta Toscana. Qui è possibile trovare il mercurio allo stato nativo. I ragazzi affronteranno un percorso attrezzato muniti di casco da minatori.
Visita del Museo della Pietra Piegata nato per raccogliere quanto di meglio e di significativo la cultura del marmo delle Alpi Apuane ha lasciato. A seguire, facile escursione alla Torbiera di
Fociomboli o Padule, unico ambiente umido in quota delle Alpi Apuane, ricco di rare specie botaniche e pollini fossili.

Arrivo al centro visite di San Rossore, punto di partenza per le escursioni alla Tenuta, da farsi a piedi, in bicicletta, in pullman e con trenino ecologico. Partendo dal vecchio casale della Sterpaia sono possibili anche escursioni in carrozza.

Arrivo a Massaciuccoli e visita del Museo sull’ecologia della palude. Segue l’escursione sui camminamenti a palafitta che attraversano la palude, fino a raggiungere gli osservatori sul lago dai quali i ragazzi potranno osservare l’avifauna provvisti di cannocchiale.
A seguire escursione in battello: navigando attraverso la palude, i ragazzi potranno immergersi tra i suoni nascosti del canneto e osservare il volo libero di falchi, aironi e anatre colorate.
Il Centro visite dell’Oasi Lipu di Massaciuccoli è dotato di camminamenti e osservatori per il birdwatching accessibili ai diversamente abili.

Arrivo a Vergemoli (LU) e ingresso alla Grotta del Vento: un bellissimo sistema di caverne che si sviluppa sotto il Monte Pania. Ci sono 3 itinerari possibili per visitare la grotta, con durata che va da 1 a 3 ore. I tre percorsi sono di facile accesso poiché tutti attrezzati con sentieri in cemento, corrimano e illuminazione artificiale.
• La grotta può essere raggiunta da autobus di lunghezza massima di 11 m e altezza di 3.5 m. Per dimensioni maggiori è disponibile un servizio di navetta con partenza da Gallicano (c.a. 40 minuti).

STUDENTI ESPLORANO VIAGGIA CON:

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE…

VICENZA: ANNO DOMINI 1519

VIAGGIO IN UMBRIA

VERONA: LA VERONA RACCONTATA

VERONA: IL CODICE VERONESE

IL CIRCOLO DEGLI ESPLORATORI

  •   Via dei Servi, 25 – 52037 Sansepolcro (AR)

  •    Tel: 0575.759738  /  0575.750000

  •    Fax: 0575 / 1460364

  •    scuole@circoloesploratori.it

SIAMO SOCI DI:

© Copyright 2017 STUDENTI ESPLORANO / P.IVA 01653940518