LA MAREMMA E LE ISOLE

L’area costiera tirrenica è una zona speciale che si compone di terre strappate all’acqua, di colline ricche di minerali, di borghi medioevali, città etrusche e di tradizioni secolari sempre vive e sentite. Percorrendola, si possono scoprire antichi vulcani che ancora producono fenomeni geotermici, pianori tufacei che l’acqua ha scavato dando forma a enormi e suggestive forre, necropoli rupestri, antiche strade romane, villaggi preistorici, laghi e canneti.

LE ATTIVITÀ

Arrivo in Maremma, incontro con la guida e visita alla fiorente città etrusca di Sovana. Ingresso (da pagare in loco) all’area monumentale del Parco Archeologico ed escursione guidata attraverso suggestivi percorsi nella fitta vegetazione a macchia mediterranea, con i quali si raggiungono le necropoli con le tombe Pola e la tomba Ildebranda. Breve transfer e visita di Pitigliano: qui ogni epoca ha lasciato un segno e ogni popolo ha scavato il tufo, creando una città sotto la città: cunicoli, pozzi, tombe, cantine e colombari.

Comprensorio di eccezionale interesse naturalistico poiché luogo di sosta, nidificazione e svernamento di importanza europea, passaggio obbligato del flusso migratorio di quasi tutte le specie avicole. Escursione trekking guidata lungo il Tombolo della Giannella a nord o di quello della Feniglia a sud, i due cordoni sabbiosi che uniscono l’Argentario alla terraferma. Nel pomeriggio passeggiata nel centro storico di Orbetello.

Escursione trekking guidata all’interno del parco, con scelta tra vari itinerari tra cui:“Le torri” un percorso breve alla portata di tutti considerato il più rappresentativo, perché tocca tutti gli ambienti presenti ed è molto panoramico, oppure “Le grotte” che si differenzia dagli altri poiché ha come polo di interesse principale l’area della pineta granducale. In alternativa, possibilità di prendere le bici a noleggio e di scegliere fra diverse proposte di itinerari che toccano le zone più importanti del parco: la foce dell’Ombrone, le spiagge, la pineta Granducale. Tra i profumi intensi di erbe aromatiche, bacche colorate e richiami degli animali, il Parco accoglie il visitatore mostrando il suo lato dolce e allo stesso tempo, selvaggio. Un contrasto di elementi che risveglia e libera il piacere di sentirsi in un paradiso ritrovato. E’ possibile una vasta scelta di itinerari: notturni, in bicicletta, a cavallo, in carrozza, in canoa …

Visita agli scavi archeologici di Roselle, una delle città etrusco-romane meglio conservate della Toscana che faceva parte della dodecapoli etrusca. Oggi offre l’occasione di conoscere la vita quotidiana di questo popolo, ripercorrendo strade tra case e antiche mura, il foro ed importanti edifici.

Unica vera montagna della Toscana meridionale, con i suoi 1736 metri, è il più elevato tra i vulcani spenti italiani.
Escursione trekking guidata da Vivo d’Orcia alla Pieve romanica dell’Ermicciolo, le cui origini risalgono all’anno 1000.
Transfer ad Abbadia San Salvatore (SI) dove un ex minatore condurrà i ragazzi al Museo Minerario e nella Galleria livello VII. Un Viaggio alla scoperta del cinabro e del mercurio: l’ ”argento vivo”, il suo utilizzo dal Medioevo ai giorni nostri.

Imbarco da Porto Santo Stefano. Trasferimento con bus di linea (da pagare in loco) a Giglio Castello ed escursione a piedi verso la spiaggia di Campese, per ammirare la ricca flora mediterranea, lussureggiante tutto l’anno, ma che da marzo a giugno è un’esplosione di colori e di intensità di profumi.
Biologia marina al Giglio. Attività all’interno del Laboratorio di biologia marina di Campese, attrezzato con 25 microscopi binoculari; è gestito da personale specializzato e profondo conoscitore dell’ambiente marino e subacqueo del Giglio.

Imbarco da Porto Santo Stefano; la scoperta dell’isola si fa grazie ad una un’escursione lungo il sentiero per i Grottoni sino al faro di Capel Rosso, posto all’estrema punta sud; di notevole interesse storico sono i resti della villa romana (I sec. d.c.).
Sistemazione: Hotel ***a Marina di Grosseto.

STUDENTI ESPLORANO VIAGGIA CON:

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE…

VICENZA: ANNO DOMINI 1519

VIAGGIO IN UMBRIA

VERONA: LA VERONA RACCONTATA

VERONA: IL CODICE VERONESE

IL CIRCOLO DEGLI ESPLORATORI

  •   Via dei Servi, 25 – 52037 Sansepolcro (AR)

  •    Tel: 0575.759738  /  0575.750000

  •    Fax: 0575 / 1460364

  •    scuole@circoloesploratori.it

SIAMO SOCI DI:

© Copyright 2017 STUDENTI ESPLORANO / P.IVA 01653940518