ARCIPELAGO TOSCANO

Sulle rotte degli Etruschi, tra antiche fucine, cave e tracce di vita che si perdono nel tempo! Qui sarà possibile assaporare un’avventura mare/monti con panorami mozzafiato. Oltre alla costa che ci regala spicchi di paesaggio incredibili, nell’isola si possono fare esperienze di escursionismo vero e proprio: dal massiccio del Monte Capanne domineremo tutto l’arcipelago. Gli aspetti naturalistici e la storia dell’area ci guideranno su percorsi tra i più vari: il Parco Minerario, la casa di Napoleone, le antiche rotte di mare, il Parco marino…

LE ATTIVITÀ

Sbarco a Portoferraio incontro con la guida ambientale e presentazione dell’isola, delle emergenze naturali, ambientali e storiche. Passeggiata nel centro storico di Portoferraio: città romana, medicea e napoleonica insieme. A 5 km da Portoferraio, si trova Villa San Martino, acquistata da Napoleone con lo scopo di farne la sua residenza estiva. L’abitazione non è molto sfarzosa, a differenza della Villa dei Mulini, sua residenza ufficiale durante il periodo di esilio e oggi stupendo museo dove sono conservati numerosi cimeli.

La realtà mineraria è stata di fondamentale importanza per lo sviluppo e la storia dell’isola e ancora oggi, nella parte orientale, se ne trovano le testimonianze. Lungo gli itinerari all’interno delle antiche miniere, le guide illustreranno le diverse specie mineralogiche e le tecniche estrattive utilizzate nei vari periodi. A piedi o a bordo del caratteristico trenino si attraversano i principali cantieri delle miniere di Rio Marina, Rio Albano e Capoliveri, alcuni dei quali sono stati sfruttati fin dal periodo etrusco e romano. Gli itinerari di diversa durata, consentono di cogliere i molteplici aspetti legati al mondo del ferro elbano e la stretta connessione tra minerali ed uomo.Il percorso termina a Rio Marina con la visita al Museo Minerario, dove è raccolta una delle più importanti collezioni di minerali dell’Elba, dove si possono osservare diversi ambienti di miniera fedelmente ricostruiti, vecchi macchinari e foto storiche.

Nel pomeriggio attività di laboratorio di Biologia Marina: l’attività si svolge in parte all’aperto con raccolta e osservazione del materiale piaggiato e successivamente i ragazzi osserveranno al microscopio le diverse specie. La realizzazione di un algario concluderà l’esperienza.

Partenza da Portoferraio con un’imbarcazione, il Nautilus, che consente la visione alternata del panorama costiero dell’Elba e la scoperta della flora e fauna marina dei fondali incontaminati dell’isola, attraverso gli 80 mq di cristalli installati nella parte immersa dell’imbarcazione (durata di 2 ore circa).

Escursione trekking tra le seguenti:
-Da Rio Elba a Porto Azzurro
Spostamento a Rio nell’Elba e dopo una breve visita dell’abitato saliremo in località Le Panche, sella straordinariamente panoramica che divide le due catene montuose più importanti del versante orientale dell’Elba. Il tragitto è estremamente modulabile: qualora il gruppo decidesse di alleggerire l’impegno, è possibile da Monte Castello dirigersi direttamente a Porto Azzurro ac
corciando decisamente il percorso.
-Il Monte Capanne
Transfer a Marciana per la visita al Centro visita del Parco nazionale dell’Arcipelago. Attraverso suggestivi sentieri con vista mare, faremo un escursione al Monte Capanne, ponendo particolare attenzione agli aspetti geologici della zona.

Una breve uscita in una baia riparata e poco profonda permetterà ai ragazzi di acquisire le nozioni basilari del kayak da mare. Seguiti con attenzione dalla guida, alternandosi in gruppi di dieci, i ragazzi si cimenteranno con le pagaie e vivranno un’esperienza divertente e originale.

Partenza da Marina di Campo con battello privato e transfert a Pianosa che deve il suo nome al fatto di essere quasi tutta piana. La giornata sarà dedicata ad una escursione trekking guidata all’interno dell’isola e alla visita del grazioso centro storico.

A completamento dello studio fatto sull’Isola d’Elba consigliamo di fermarsi al Parco archeologico di Baratti e Populonia (Piombino) dove è possibile visitare:
Necropoli di San Cerbone: la visita consente di ammirare la necropoli etrusca più antica di Populonia (VII-V secolo a.C.)
Necropoli delle Grotte: la visita conduce alle cave e alle tombe a camera etrusche (IV secolo a.C.) scavate nella roccia.
Acropoli di Populonia: il cuore dell’antica città di Populonia, cinta da possenti mura, con abitazioni, templi monumentali, terme.
Laboratori di archeologia sperimentale: “Come antichi ceramisti”; “Un giorno nella protostoria”; “Alla scoperta del mistero della lingua etrusca”; “Le Olimpiadi a Populonia”; “Colori e pigmenti”.

STUDENTI ESPLORANO VIAGGIA CON:

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE…

VICENZA: ANNO DOMINI 1519

VIAGGIO IN UMBRIA

VERONA: LA VERONA RACCONTATA

VERONA: IL CODICE VERONESE

IL CIRCOLO DEGLI ESPLORATORI

  •   Via dei Servi, 25 – 52037 Sansepolcro (AR)

  •    Tel: 0575.759738  /  0575.750000

  •    Fax: 0575 / 1460364

  •    scuole@circoloesploratori.it

SIAMO SOCI DI:

© Copyright 2017 STUDENTI ESPLORANO / P.IVA 01653940518