VALTIBERINA, LA VALLE DEL FARE

La Valtiberina toscana è un luogo ricco sia dal punto di vista naturalistico che storico-artistico. Nella Valle dove il Tevere scorre limpido e dove la natura è varia e incontaminata, a sorpresa incontriamo cittadine come Sansepolcro, paese natale di Piero della Francesca o Anghiari, uno dei borghi più belli d’Italia e famoso per la sua battaglia dipinta da Leonardo da Vinci. Qui è nato anche Michelangelo Buonarroti e qui passa uno dei percorsi francescani più spettacolari. Quello valtiberino è un luogo dove i ragazzi apprezzano la varietà dell’offerta e l’assoluta qualità delle attività svolte.

LE ATTIVITÀ IN VALTIBERINA

La parte più elevata della città conserva uno spiccato aspetto medievale, dominata dalla Cattedrale e dalla Fortezza Medicea. Al centro, Piazza Grande dispiega una vera antologia di stili architettonici: accanto alle torri medievali, si ergono l’imponente Loggiato Vasariano e la Cappella Bacci (€ 2.00 pagamento in loco), che accoglie lo straordinario ciclo di affreschi della Leggenda della Vera Croce di Piero della Francesca. Uno speciale itinerario in città ripercorre i luoghi in cui Roberto Benigni ha girato il film “La vita è bella” con strade e piazze contrassegnate da targhe che richiamano le scene del film. Arezzo è anche la città del Saracino, un giuoco cavalleresco che affonda le sue radici nel Medioevo. Partiamo dal quartiere di Porta Crucifera per una visita alla sede storica del quartiere dove troviamo tutte le lance che il quartiere ha vinto dal 1931 ad oggi, i costumi e gli stendardi, guidati nella conoscenza della storia della Giostra del Saracino. Scopri una modalità di visita più accattivante con la Caccia al Tesoro ad Arezzo!

Potremmo iniziare il nostro tour di Sansepolcro con la visita del Museo Civico, famoso in tutto il mondo per ospitare alcuni tra i più grandi capolavori di Piero della Francesca, come il Polittico della Misericordia, il San Giuliano e la Resurrezione di Cristo, definita dal romanziere inglese Aldous Huxley “la pittura più bella del mondo” che dopo tre anni di studi e restauri, torna a mostrarsi nella sua infinita bellezza.  In città oltre al Museo Civico, al centro storico, alla Cattedrale, meritano sicuramente una visita l’Aboca Museum e la sede della Società Balestrieri.

Si presenta con una doppia identità: è un Museo Civico e in quanto tale racconta la ricchissima storia artistica e culturale della città, ma è anche un museo d’autore, legato inscindibilmente a Piero della Francesca che in questo luogo ha realizzato il simbolo e l’emblema della città, “la Resurrezione di Cristo”.

Il Museo potrà essere visitato autonomamente, con una guida turistica oppure partecipando alla nostra caccia al tesoro: “sulle orme di Piero della Francesca”

 

I LABORATORI AL MUSEO CIVICO

 

→ C’era una volta… il museo

Modalità: Grazie allo storytelling, ovvero l’arte di narrare e raccontare, le opere d’arte prenderanno forma… i protagonisti “usciranno” dal quadro per raccontarci dettagli della loro vita, curiosità sul pittore che li ha dipinti e ci aiuteranno a visitare il museo. Durata: due ore circa.

 

→ Mi presento: sono Piero della Francesca

Modalità: gli studenti verranno accompagnati da una guida d’eccezione, Piero della Francesca che in abiti rinascimentali, guiderà i ragazzi alla scoperta delle sue opere pittoriche più celebri e rivelerà loro alcuni aneddoti della sua vita privata. Durata: due ore circa.

I laboratori sul vetro organizzati nel Museo della Vetrata di Sansepolcro rappresentano l’occasione per avvicinarsi alla materia realizzando piccole opere che rimangono di proprietà dell’allievo. Scopri di più!

Per conoscere Sansepolcro in maniera divertente si può diventare “Indagatori della storia” e partecipare ad una entusiasmante avventura a caccia di indizi e dettagli legati a Piero della Francesca e al suo tempo. Una vera e proprio caccia al tesoro tra vie, piazze, monumenti ed opere d’arte, in cui le squadre si sfideranno tra quesiti, raccolta di indizi, recupero di oggetti, per contendersi il titolo di Indagatore della storia. Scopri di più!

Caccia al tesoro in uno dei borghi medievali più belli d’Italia, luogo della famosa Battaglia di Anghiari (1440) dipinta da Leonardo da Vinci nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio a Firenze. Tra i vicoli del centro storico i ragazzi saranno i protagonisti di un’entusiasmante avventura, alla scoperta del camminamento medievale, degli stemmi del Palazzo del Comune, delle piccole botteghe dislocate nelle viuzze. Scopri di più!

Attività naturalistica lungo il giovane fiume, all’interno della riserva delle golene del Tevere per scoprirne la flora, la fauna e il suo ecosistema. Durante la passeggiata racconteremo le storie e gli aneddoti legati al fiume.

Visita al Museo della Madonna del Parto, l’opera sacra e profana più famosa di Piero, una Madonna incinta di grande fascino e forza per la quale il pittore si è ispirato alla madre. La visita può essere abbinata ad un laboratorio dell’affresco , per comprendere la tecnica di questa speciale pittura applicando i principi di Piero della Francesca.
Compresa nel biglietto d’ingresso, visita al Museo delle Bilance, dove è possibile ripercorrere oltre sei secoli di storia della bilancia in ogni sua tipologia, partendo dalle eleganti stadere e bilance a due bracci del XV secolo per arrivare a strumenti più moderni come le bilance da laboratorio e le bascule da mercato risalenti al secolo scorso.Alla visita sarà possibile abbinare uno o più dei seguenti laboratori:
Sperimentare e comprendere La pratica del “buon fresco”:

i partecipanti affrontano la particolare tecnica dell’affresco attraverso lo “spolvero” e l’utilizzo del cartone preparatorio. Su supporti che ospitano uno strato di intonaco verranno utilizzate le terre colorate per la stesura dei colori. I ragazzi creeranno la loro personale riproduzione della Madonna del Parto di Piero della Francesca.

Durata: 1,5h

Destinatari: scuola primaria secondo ciclo e scuola secondaria di I grado
Sbilanciamoci:

prima dell’unificazione del sistema metrico ogni stato aveva una propria unità di misura, c’erano differenze anche tra i paesi.”Pesi e Ragguagli” permette di ripercorrere una parte importante della storia della ponderazione attraverso un semplice, ma divertente gioco matematico.

Durata: 1h

Destinatari: scuola primaria secondo ciclo e scuola secondaria di I grado

Un bellissimo laboratorio per conoscere la natura del colore vegetale, la coltivazione della piante tintorie, l’estrazione del colore dalle varie parti delle piante e l’utilizzo dei pigmenti nei possibili campi d’impiego. Per scoprire che dal guado si ottiene un blu intenso, quasi indaco, lo stesso che si trova nelle opere di Piero.

LABORATORI ALLA PINACOTECA

 

→ C’era una volta…
Modalità: Grazie allo storytelling, ovvero l’arte di narrare e raccontare, le opere d’arte prenderanno forma… i protagonisti “usciranno” dal quadro per raccontarci dettagli della loro vita, curiosità sul pittore che li ha dipinti e ci aiuteranno a visitare il museo.

→ Notte al museo

Modalità: Hai voglia di trascorrere una notte al museo? Personaggi, giochi e tanto divertimento ti aspettano a Palazzo Vitelli alla Cannoniera e poi tutti insieme andremo a dormire nel grande salone del museo.

1° giorno – Aboca
Arrivo in Valtiberina nel primo pomeriggio
Ore 15:00 incontro con le guide a Sansepolcro e attività di botanica urbana
A seguire transfer a piedi all’Aboca Museum per visita
Al termine trasferimento presso Hotel 3* ad Anghiari o Sansepolcro per cena e pernottamento, con sistemazione in camere multiple per i ragazzi e singole o doppie per gli insegnanti.

2° giorno: Sansepolcro e Aboca
Ore 8:30 Colazione in hotel, ritiro dei cestini e partenza per Sansepolcro incontro con la guida turistica di fronte all’Aboca Museum e visita guidata di Sansepolcro. In alternativa Caccia al tesoro con ingresso al Museo Civico e a casa di Piero.
Pranzo con cestino dell’Hotel
Alle ore 14.30 incontro con la guida ambientale e trasferimento in Loc. Aboca per la visita del giardino medicinale e attività di laboratorio erboristico. Al termine tempo libero e rientro in hotel per cena e pernottamento.

3° giorno –Visita all’azienda di asine da latte biologica e ad un Frantoio di un’Azienda Agricola di Anghiari
Ore 8:00 Colazione in hotel e partenza in bus per l’azienda AGRICOLA BIOLOGICA DI ALLEVAMENTO DI ASINE DA LATTE. Ore 8:30 trasferimento in bus a Sansepolcro e poi attraverso una passeggiata (1h circa) raggiungerete la fattoria. Presentazione dell’azienda, avvicinamento all’asino e assaggio dei prodotti della fattoria. Pranzo con cestino dell’Hotel.
Ore 14:00 partenza a piedi per riprendere il bus per Sansepolcro.
Alle ore 14.30 partenza per trasferimento ad Anghiari per la visita del frantoio, analisi sensoriale dell’olio, con cenni sulla normativa e lezione sulle energie rinnovabili (nocciolino di sansa). E’ prevista una gustosa merenda.
Al termine rientro in hotel per cena e pernottamento.

4° giorno – Il Piccolo museo del diario e Arezzo
8.30 colazione in Hotel, ritiro dei cestini e trasferimento a Pieve Santo Stefano per visita del Piccolo museo del diario (ore 10.00) più attività di laboratorio (a scelta).
Ore 12.30 pranzo al sacco con cestino dell’Hotel
Ore 14.00 partenza per Arezzo. Ore 15.30 incontro con la guida turistica e visita della città con ingresso e visita alla Cappella Bacci (€ 2.00 a testa per prenotazione). In alternativa Caccia al tesoro ad Arezzo.
Alle ore 17.30/18.00 fine dei servizi

IL PROGRAMMA POTRÀ ESSERE ALLUNGATO/ABBREVIATO E MODIFICATO NEI CONTENUTI A SECONDA DELLE ESIGENZE DEL GRUPPO. 1 GRATUITA’ OGNI 15 RAGAZZI PAGANTI.

STUDENTI ESPLORANO VIAGGIA CON:

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE…

VICENZA: ANNO DOMINI 1519

VIAGGIO IN UMBRIA

VERONA: LA VERONA RACCONTATA

VERONA: IL CODICE VERONESE

IL CIRCOLO DEGLI ESPLORATORI

  •   Via dei Servi, 25 – 52037 Sansepolcro (AR)

  •    Tel: 0575.759738  /  0575.750000

  •    Fax: 0575 / 1460364

  •    scuole@circoloesploratori.it

SIAMO SOCI DI:

© Copyright 2017 STUDENTI ESPLORANO / P.IVA 01653940518